Pubblicità

Gli interventi in corso e quelli previsti dopo i danneggiamenti del maltempo – Ben 640 sono i chilometri di sentieri percorribili nel territorio mugellano, di competenza dell’Unione dei Comuni. Il punto della situazione è stato fatto in una riunione tra l’assessore al Patrimonio Agricolo Forestale e al Turismo Federico Ignesti e gli uffici Paf e Turismo, richiamando gli interventi eseguiti, i sopralluoghi e l’attività di monitoraggio che l’ente svolge.

L’Unione Montana dei Comuni del Mugello gestisce il complesso forestale regionale Giogo-Casaglia con la responsabilità della manutenzione della sentieristica. E attualmente sono percorribili 80 km su 130 complessivi in quest’area, dove prima il maltempo invernale e poi la violenta perturbazione di luglio hanno provocato danni ingenti facendo strage di alberi e piante. Interventi sono in corso in più punti mentre nella primavera con un investimento di 40mila euro si sono ripristinati i sentieri ricompresi nel tracciato della gara internazionale Ultra Trail Mugello, che richiama numerosi partecipanti, anche stranieri, con un indotto per il territorio. Sentieri, questi, che si sviluppano per 65 km circa, sono ben segnati, georeferenziati e sono conosciuti e frequentati tutto l’anno sia da capaci escursionisti sia da famiglie con bambini.

Come è stato evidenziato nel corso della riunione, l’Unione si è resa responsabile anche della manutenzione del sistema escursionistico Sorgenti di Firenze Trekking (SOFT) e della Grande Escursione Appenninica (GEA), compresi i tratti ricadenti nella limitrofa Valdisieve. L’anello principale del SOFT corre sui crinali che circondano la vallata del Mugello per circa 180 Km, mentre gli anelli secondari coprono altri 365 km di sentieristica, con percorsi che si sviluppano per l’80% in proprietà private.

Per la manutenzione ordinaria e la segnaletica di questo sistema escursionistico l’Unione si avvale della collaborazione del CAI di Firenze. Circa 450 sono attualmente i chilometri percorribili, tra cui l’anello principale del SOFT, dove recentemente è stato riaperto il tratto Passo del Giogo-Osteria Bruciata e reso maggiormente percorribile il tratto Colla di Casaglia Monte-Peschiena in direzione Passo del Muraglione.

Oltre a questi sentieri, l’Unione si è assunta la responsabilità della manutenzione e segnaletica dei 58 Km della Via degli Dei che nel tratto toscano risulta tutta percorribile dal Monte Bastione fino a Fiesole, così come ha provveduto a rendere usufruibili i 52 Km della sentieristica a Palazzuolo.

Afferma l’assessore al Patrimonio Agricolo Forestale e Turismo Federico Ignesti: “Nonostante i gravi danni provocati dalle condizioni meteo sempre più estreme, gli interventi sono stati e si stanno ancora effettuando, nel demanio in particolare con i due operai forestali a tempo determinato in servizio da pochi mesi che sono al lavoro su aree attrezzate, punti panoramici e sentieri”. E precisa: “I contributi della Regione per gli interventi di Forestazione si sono azzerati. Dunque, per essere chiari, è l’Unione a provvedere completamente alla manutenzione straordinaria, ordinaria e la segnaletica sia nella parte pubblica che nella sentieristica che si sviluppa nelle proprietà private. Restano situazioni che presentano ancora criticità e rispetto a queste – sottolinea l’assessore – sono in corso valutazioni”. Infine, l’assessore Ignesti tiene a “ringraziare tutte le associazioni che hanno collaborato con l’Unione per il ripristino della sentieristica: il CAI di Firenze, l’associazione Senio Bike di Palazzuolo sul Senio e l’associazione ‘Il Giorno di Poi’, gestori del rifugio Giuvigiana, che è intervenuta con i ragazzi del Gambia appositamente formati sulla forestazione grazie a un progetto sostenuto dalla chiesa Valdese”.

Nei prossimi giorni sui siti www.mugellotoscana.it e www.uc-mugello.fi.it verrà segnalata la situazione aggiornata del SOFT e degli altri sentieri.

Pubblicità
Condividi

1 COMMENTO

  1. Bene tutta questa manutenzione,ma speriamo che siano stati messi più cartelli direzionali con tempo,ora erano veramente pochi e molto facile sbagliarsi….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.