Pubblicità

Ieri 14 maggio da Piazza Maggiore a Bologna è partita la prima edizione del trekking con guida “In Montagna Siamo Tutti Uguali”  per ipo e non vedenti sulla Via degli Dei con guida specializzata e accompagnatori, per un’avventura accessibile e sicura da Bologna a Firenze.

Il primo gruppo tutto italiano di viaggiatori ipovedenti e non vedenti che affronterà 8 giorni di cammino a piedi lungo la Via degli Dei, da Piazza Maggiore (Bologna) a Piazza della Signoria (Firenze) passando attraverso l’Appennino Tosco Emiliano.
Una proposta di viaggio chiavi in mano, organizzata da Appennino Slow (tour operator specializzato nel trekking) e Noisy Vision ONLUS, per permettere anche a chi ha disabilità visive di percorrere la Via degli Dei in totale sicurezza, nel periodo di massimo splendore per l’Appennino, la primavera.

Il progetto In Montagna siamo tutti uguali, premiato come idea innovativa da Invitalia e dal Mibact nell’estate del 2017, è nato dall’esperienza di un gruppo di ipovedenti partiti per la Via degli Dei nel 2016 su iniziativa di Noisy Vision – non vediamo il problema, una Onlus che si prefigge l’obiettivo di creare delle possibilità di incontro e di attività per migliorare la vita delle persone con diverse abilità visive ed uditive e permettere ad altri di comprenderle meglio.

“Anche Agli Dei Piace Giallo” è il nome dell’ iniziativa che nel 2016 ha visto 12 ipovedenti provenienti da tutta Europa percorrere la Via degli Dei, accompagnati dai volontari del CAI di Bologna Est” racconta Dario Sorgato, Presidente di Noisy Vision Onlus. “Per ripetere un evento di quella portata in maniera continuativa serviva il supporto di chi lavora per questo. E’ nata cosi la collaborazione con Appennino Slow, che ha fatto in modo che quell’avventura diventasse “In Montagna Siamo Tutti Uguali”, cosi’ che questo cammino sia accessibile e raggiungibile anche per altre persone con disabilità visive. Il modo migliore per concretizzare il vero senso dell’accessibilità e dell’ inclusione”.
Per prepararsi a questi trekking (e ai futuri) Appennino Slow e Noisy Vision Onlus hanno proposto un ciclo di incontri formativi (teorici in aula e pratici sul campo) per le guide escursionistiche e gli accompagnatori volontari che seguiranno il gruppo per gli 8 giorni di cammino.

Le prossime partenze saranno dall’1 all’8 luglio e dal 2 al 9 settembre (data quasi chiusa con iscritti provenienti anche da Finlandia, Islanda, Norvegia). Non solo integrazione sociale quindi, ma anche possibilità di scambio culturale sia per i prenotati che per guide e volontari.

Pubblicità
Condividi
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

Commenta l'articolo, scrivi qui!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.