Pubblicità

Il racconto di sé come strumento di conoscenza e incontro con l’altro. Contro i pregiudizi.
Sbarca anche nelle biblioteche comunali di Mugello e Valdisieve il progetto “DiMMi… in Biblioteca”, finanziato dalla Regione Toscana e promosso dalla Rete Documentaria Aretina in collaborazione con Oxfam Italia Intercultura e a cui ha aderito il Sistema Documentario Integrato Mugello Montagna Fiorentina (SDIMM) con 8 biblioteche coinvolte.

Il progetto nasce con l’intento di promuovere la partecipazione e la sensibilizzazione della società sul tema del pregiudizio, di qualunque natura. Con varie azioni: laboratori con adulti migranti e non, gruppi di lettura e l’originale iniziativa dei “libri-viventi”, cioè persone in carne e ossa che si raccontano e raccontano la parte della loro storia che più spesso suscita diffidenza, pregiudizio, viene fraintesa o desta curiosità.

Si chiama “Human Library” quest’esperienza innovativa che promuove l’incontro, il dialogo e la conoscenza al fine di abbattere gli stereotipi. Il primo appuntamento è a Marradi domenica 28 ottobre, per le strade del paese durante la sagra delle castagne oppure al Teatro degli Animosi in caso di pioggia.

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.