Pubblicità

La notizia arriva come un macigno, riportata dalle principali agenzie e dai quotidiani online. Rodolfo Fiesoli è stato scarcerato dopo neanche sette mesi di detenzione.

La Cassazione ha infatti accolto il ricorso del suo avvocato, Lorenzo Zilletti. Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa la decisione della Cassazione sarebbe dello scorso 5 luglio.

Fiesoli si trovava in carcere dallo scorso 23 dicembre, quando vi venne accompagnato dai Carabinieri per una condanna di 15 anni e 10 mesi. Secondo quanto riporta il Corriere Fiorentino, edizione online, il guru del Forteto sarebbe stato scarcerato perché la sentenza della Cassazione non potrebbe ancora considerarsi definitiva, in quanto vi sarebbero ancora dei rinvii pendenti.

Tra questi alcune questioni (che potremmo definire procedurali) su un episodio di violenza su un giovane (da stabilire se ‘semplice o di gruppo’) e alcune carenze nelle motivazioni dei giudici di appello.

Dura la reazione del parlamentare Stefano Mugnai, di Forza Italia, già presidente della prima commissione regionale di inchiesta sul Forteto.

Pubblicità
Condividi

Commenta l'articolo, scrivi qui!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.