Pubblicità

Molti lettori di OK!Mugello si ricorderanno di un articolo relativo a don Lorenzo Nesi, pievano di Barberino di Mugello dal 1830 al 1848, grande personaggio durante il Risorgimento, amico di Silvio Pellico, che andò una notte di nascosto a trovarlo nella canonica della sua chiesa di San Silvestro.

Questo personaggio risorgimentale, al pari di don Giotto Ulivi, a cui Borgo San Lorenzo ha dedicato un plesso scolastico, fu ricordato dall’amico prof. Andrea Bolognesi di Montale durante un convegno a Pistoia, il quale avrebbe espresso il desiderio un giorno di portare, anzi di riportare, le gesta e la storia di don Lorenzo Nesi nella sua vecchia ottocentesca pieve barberinese (sarebbe stata davvero una bella pagina storica risorgimentale per il paese mugellano).

Scritto questo preambolo, vogliamo ricordare che il Prof. Andrea Bolognesi, scrittore di fama nel pistoiese, il prossimo sabato 17 febbraio 2018 (ore 17), presso il Centro Culturale Smilea in via Garibaldi 2 a Montale (Pistoia), presenterà il libro “ I boschi diventavano carbone, le castagne erano il pane”, a cura di Claudio Rosati con il patrocinio del Comune di Montale.

Abbiamo voluto ricordare questo eventi culturale, poiché anche nel Mugello – i corsi e i ricorsi della storia – alcuni anni orsono (1988), la Comunità Montana “zona E” del Mugello, presentò un libro curato da Marcello Landi e Pietro Piussi, quasi similare denominato “ Il lavoro nei Boschi – boscaioli e carbonai a Luco e Grezzano”. Cambia luogo, dal Pistoiese al Mugello, ma la storia di un tempo lontano è uguale. Gli auguri di un buon successo al Prof. Andrea Bolognesi.

Foto 1 (qui sopra e in alto un particolare): Il frontespizio del libro di Andrea Bolognesi “I boschi diventavano carbone e le castagne erano il pane”.


Foto 2 (qui sopra): Il frontespizio del libro di Marcello Landi e Pietro Piussi “ Il lavoro nei Boschi”

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

1 COMMENTO

Commenta l'articolo, scrivi qui!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.