Pubblicità

Leonardo Borchi, sindaco di Vaglia, ha inviato una lettera a tutti i suoi colleghi sindaci della Conferenza Territoriale 3 ‘Medio Valdarno. Il motivo? Lo ha fatto in vista dell’assemblea Ato di martedì 4 per chiedere, sostanzialmente, che non sia votata la proroga della gestione a Publiacqua. Lo fa rifiutando quello che fino ad ora è stato presentato come una sorta di ‘ultimatum’, ossia la scelta tra la proroga o tre anni (i rimanenti) di forti aumenti per coprire gli investimenti che vengono definiti necessari. Una logica che invece Borchi rifiuta, sostenendo l’esistenza di una via che rispetti il volere espresso dai cittadini nel referendum sull’acqua pubblica.

Ma ecco qui sotto la lettera che Borchi ha inviato ai sindaci, nella quale spiega la questione:

Pubblicità
Condividi

1 COMMENTO

  1. Questo lettera del Sindaco Borchi va letta insieme a quella del lettore che segnala aumenti del 160% delle tariffe di Publiacqua. E poi decidere cosa fare dei ladroni di via Villamagna.
    Per gli amministrati dai sindaci Mugellani, se faranno tutti come Omoboni che, mi sembra di aver letto, visiterà pubblicitariamente tutte le frazioni del suo Comune, potrebbe essere una buona occasione per manifestare il loro malcontento e per tentare di riunirli sotto le idee del Sindaco Borchi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.