Pubblicità

Il video girato da un passeggero e inviato a OK!Mugello. Si tratta, spiega, dell’autobus delle 2 da Firenze Santa Maria Novella a Borgo San Lorenzo. Scrive Alessio:

“Uso di cellulare da parte dell’autista (controllando i messaggi) tranquillamente mentre viaggia lungo la via bolognese. I dispositivi elettronici sono sempre più pericolosi, per non parlare alla guida di un bus, con circa 20 persone all’interno”.

Pubblicità
Condividi

13 Commenti

  1. Allora in italia non gioverebbe più nessuno…E semplice puntare il dito su un autista…controllate chi guida una macchina…a Firenze non c’è automobilista che non usa il cellulare mentre guida…il.c.d.s vale x tutti non solo.x alcune categorie

    • L’autista dell’ autobus ha la responsabilita’ delle persone che trasporta, l’automobilista di quelli intorno, le situazioni mi sembrano un po’ differenti.
      Credo che l’autista dovrebbe essere ripreso, forse multato, oppure sospeso qualche giorno.
      Per quanto riguarda gli automobilisti, credo che una bella sanzione non farebbe male

    • Certo che vale per tutti.
      Ma, mentre per un automobilista (se colto in flagranza) la “pena” sono multa e punti in meno sulla patente, per un autista PUBBLICO ci deve essere almeno la sospensione dal lavoro. E se diventa recidivo, licenziamento.
      il lavoro è si un diritto, ma comporta anche dei doveri, e tra i doveri c’è anche rispettare le regole di sicurezza.
      In QUALSIASI ditta è previsto prendere provvedimenti verso chi non rispetta la sicurezza sul lavoro.
      Si può (e si deve) sospendere o licenziare chi usa atteggiamenti pericolosi per se e per gli altri.
      Non vale la regola del “lo fanno tutti”.
      Non viviamo nel far west. Chi sbaglia DEVE pagare.

  2. Bravo! Davvero bravo questo autista! E poi proprio sulla via Bolognese…così se per caso sbanda… ci rimettono i passeggeri! L’autobus é un mezzo pubblico… l’auto un mezzo privato…
    la differenza é sostanziale!

  3. Ma come? è come chiedere se si preferisce morire sotto un autobus o sotto un auto.
    L’auto è privata si, ma se va ad investire una fila di pedoni fa danno lo stesso agli altri.
    Questo per dire privato o pubblico alla guida non si sta al cellulare a prescindere.
    Non vedo alcuna differenza sig.ra Lucia!!!! Signora, non deve usare il cellulare mentre guida per la salute degli altri e la sua.
    cordiali saluti

  4. Questo signore si chiama Lucio Cavini o è un suo collega. Una cosa è certa il Signore. Lucio non conosce il Codice della strada. Deve essere rimandato a scuola guida. Che si fa dobbiamo continuare a segnalare e non denunciare?

  5. Fanno bene a c****** in bocca a come ragionate alcuni di voi!!! Io pago un biglietto, monto su un mezzo pubblico e devo essere tutelato da avere un autista i******* come questo! A prescindere che anche in auto non va bene usare il cellulare.

  6. Nonno Beppe non dire c*****e io sono Lucio Cavini , lavoro alla Cap da trent’anni, onestamente e rispetto il codice. Parla per me il mio immacolato punteggio della patente. C******* non fare affermazioni che non conosci.

  7. E per tua conoscenza Nonno Beppe io non lavoravo quel giorno. Mi spiace per te , di certo sono un collega, difendo la categoria e la foto che mostta il volto dell’autista l’ ho scaricata e la tengo a disposizione . E mi meraviglio che il “giornalista?” La lasci ancora sul web.

  8. Non si giustifica chi svolge un servizio pubblico con a bordo potenzialmente decine di persone, le sanzioni dovrebbero esserci ed anche importanti.
    Vedo viceversa autisti nel Mugello che oltre a stare al cellulare sfrecciano ad alta velocità per i viali con questi bestioni,ed anche con fari spenti, ma non ho mai vista una pattuglia di vigili urbani appostata a sanzionare.
    Questo vale anche per gli automobilisti, ed allora la domanda mi sorge spontanea….ma chi dovrebbe, ma non fa, non sarà mica troppo amico o addirittura parente??

Commenta l'articolo, scrivi qui!