Pubblicità

Per ricordare i due anni dalla scomparsa di Andrea Sabbioni, ragazzo trentacinquenne di Castel San Pietro Terme, deceduto in seguito di un tragico incidente avvenuto presso il Sasso di San Zanobi (clicca qui per l’articolo realizzato allora da OK!Mugello), la famiglia ha deciso di realizzare un cippo di ferro e arenaria che è stato installato ai piedi del sasso a protezione del pericoloso strapiombo.

Ciò al fine di evitare ulteriori incidenti del genere e ricordare Andrea, attivo capo scout, che amava l’aria aperta, la natura, ed era solito frequentare questo luogo, che però gli è stato fatale.

Il Sasso di San Zanobi si trova in Comune di Firenzuola, lungo la strada che da Piancaldoli porta al Passo della Raticosa ed è meta frequente di visitatori, incuriositi anche dalla leggenda che ritiene che questo sasso sia stato posto dallo stesso Santo impegnato nella evangelizzazione di quei luoghi.

La cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 16 giugno alle ore 10 nell’area antistante il Sasso San Zanobi, alla presenza della famiglia e degli amici di Andrea.

 

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.