Pubblicità

I soccorritori che l’hanno aiutata a nascere, in una situazione molto particolare, sono tornati a trovarla – Ancora una bella notizia ci arriva da Firenzuola, cose queste che fanno “poca notizia” in un mondo dove la “nera” prevale e la “rosa” stenta a far breccia. Dunque sabato scorso 18 agosto 2018, a circa un mese dall’evento, il medico del 118, i membri dell’equipaggio dell’ambulanza, accompagnati dal Governatore della Confraternita Misericordia di Firenzuola, l’amico Claudio Corbatti, sono andati a far visita alla madre e alla piccola  Alessia “Gioia” nata in una circostanza abbastanza inusuale sull’ambulanza di emergenza nel tragitto fra Piancaldoli e l’Ospedale di Borgo San Lorenzo.

La nascita della piccola Alessia, dopo il trasbordo della puerpera da un’ambulanza ad un’altra con medico a bordo lungo il tragitto, è avvenuta su quest’ultimo mezzo in località Le Maschere e sono stati coinvolti in maniera esemplare, oltre al medico 118, tutti e tre i membri dell’equipaggio.

Alla bella bambina che, come la madre gode ottima salute, è stato dato il nome di Alessia ma i “fratelli” della Misericordia firenzuolina l’anno da subito chiamata “Gioia” per la gioia che ha dato a tutti il particolare evento.

“Siamo, purtroppo, – ci dice Corbatti – abituati a far salire e trasportare  sulle nostre ambulanze persone con gravi problemi e/o traumi: l’essere stati protagonisti della nascita di una nuova vita in queste circostanze ci ha reso orgogliosi e riempito tutti di vera gioia- “. Complimenti caro Corbatti, un bravo al medico, un plauso a tutti i volontari e un bacetto alla piccola Alessia “Gioia”.
(Aldo Giovannini)

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.