La locandina della mostra di Galileo Chini al Palazzo Pretorio di Pontedera
Pubblicità

La figura di Galileo Chini (1873-1956) è sempre al centro dell’attenzione artistica sia in campo regionale, nazionale ed internazionale, come sovente volte abbiamo avuto di scrivere in tanti e diversificati articoli. Con piacere, ci dice l’amico Vieri Chini, segnalo da parte della Sig.ra Paola Chini (figlia di Galileo), che sabato prossimo 8 dicembre 2018, festività dell’Immacolata, al PALP – Palazzo Pretorio di Pontedera sarà inaugurata la mostra “Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento”.

Promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, l’esposizione ruota intorno a Galileo Chini e ad alcuni artisti che hanno condiviso con lui le esperienze del periodo, dal Simbolismo al Liberty, dalla Secessione viennese alle suggestioni dell’Orientalismo.

La rassegna artistica, come abbiamo sopra scritto, verrà inaugurata venerdi prossimo 8 dicembre 2018 e resterà aperta fino al 28 aprile 2019.

Anno 1909 ca. Galileo Chini entra nella fabbrica della Manifatture di Borgo San Lorenzo (Foto Avv. Giuseppe Ungania  —  Archivio A.Giovannini)
Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.