Pubblicità

I Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze, nella mattinata di venerdì 17 agosto, hanno arrestato in flagranza di reato, presso la stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, una cittadina nigeriana 24enne trovata in possesso, ai fini di spaccio, di circa 11 Kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana, divisi in 10 panetti confezionati nel cellophane.

All’azione, ancora una volta, le unità cinofili del Gruppo di Firenze – assistite, come da consolidata consuetudine, dal personale della polizia ferroviaria -, che nella settimana di ferragosto hanno intensificato ulteriormente il controllo del territorio presso il capoluogo toscano per garantire la sicurezza della città e dei turisti nel periodo di esodo estivo, come disposto dal Comando Generale del Corpo in attuazione delle direttive del Ministero dell’interno e della locale Prefettura.

In particolare, durante l’attività di osservazione occulta tra i passeggeri dello scalo ferroviario, i militari hanno notato degli spostamenti sospetti da parte della giovane nigeriana che, con un borsone al seguito, si inseriva all’interno di gruppi organizzati di persone, probabilmente allo scopo di non essere individuata.

Veniva quindi avvicinata dall’unità cinofila, composta dal cane antidroga “Anna”, che subito segnalava al proprio conduttore qualcosa di anomalo. Una volta fermata, la giovane si innervosiva e si agitava alle domande poste dai finanzieri. Tale circostanza induceva i militari a svolgere approfonditi controlli sulla sua persona. In effetti, la perquisizione fatta sul posto permetteva di rinvenire, all’interno del borsone, la grande quantità di sostanza stupefacente del valore di oltre € 165.000, oltre a 3 cellulari ed € 350,00 in contanti.

La cittadina nigeriana è stata arrestata e, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Firenze, Dott. Giulio Monferini, associata al carcere di Sollicciano.

L’attività delle Fiamme Gialle, che solo una settimana fa avevano fermato 750 kg di hashish a Empoli, prosegue per individuare la provenienza e la destinazione della droga e le ulteriori persone coinvolte.

Pubblicità
Condividi

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.