Pubblicità

Come previsto già da alcuni giorni la situazione per la giornata di lunedì 29 Ottobre ha destato numerose criticità per il maltempo. Forti raffiche di vento ed il temporale hanno provocato numerosi danni.

Il bollino arancione previsto dalla Protezione Civile per la giornata di ieri (Domenica 28 Ottobre) era infatti stato prorogato per l’intera giornata. Le scuole, tuttavia, resteranno regolarmente aperte per la giornata martedì 30 Ottobre) in tutta la provincia di Firenze.

Dalle ore 17 alle ore 19.10 la circolazione dei treni fra Pontassieve e Compiobbi è stata temporaneamente sospesa per un guasto provocato dalla vegetazione trasportata dal forte vento sulla linea elettrica. Compromessa dunque la rete ferroviaria che collega Firenze alla Valdisieve e al Valdarno. Si sono verificati ritardi fino a 60 minuti e diverse cancellazioni in entrambe le direzioni (verso Firenze e verso Valdisieve); i treni hanno viaggiato fino alle 19.10 su un solo binario. Orario in cui il guasto è stato risolto dai tecnici RFI. La circolazione sulla linea Firenze – Arezzo tornerà nelle prossime ore dunque gradualmente alla normalità. Fra le cancellazioni risultano:
– 23512 (Arezzo – Firenze SMN) nella tratta finale fra Compiobbi e Firenze
– 6898 (Borgo S.L. – Firenze SMN) nella tratta finale fra Pontassieve e Firenze
– 23514 (Arezzo – Firenze SMN) nella tratta finale fra Pontassieve e Firenze
– 11673 (Firenze SMN – Arezzo) nella tratta iniziale fra Firenze e Pontassieve

I Vigili del Fuoco sono intervenuti nell’arco della giornata più volte. Fra gli interventi è possibile conteggiare:
– Intervento questa mattina a Pontassieve per un ramo caduto su una panchina dei giardini in Via Guido Reni

– Intervento questo pomeriggio sulla provinciale 84 all’incrocio con Santa Brigida per la rimozione di rami caduti per il forte vento sul manto stradale.

– Intevento della VAB questo pomeriggio in zona Rignano per la rimozione di un albero caduto lungo la strada provinciale in direzione della località di Bombone.

Sempre in località Rignano sull’Arno si è registrata per circa due ore (16.30- 18.30) l’assenza per buona parte del capoluogo della corrente elettrica. Poi ripristinata da Enel a seguito delle numerose segnalazioni ricevute dagli utenti.

Alle 17.30 è stata anche chiusa la Strada provinciale 70 della Consuma tra il bivio del capoluogo di Pelago e la frazione comunale di Pomino per le tegole volate via alle ore 15 dal tetto della scuola materna comunale e di altre abitazioni private. Ai microfoni di Radio Sieve il Sindaco di Pelago Renzo Zucchini ha spiegato che i bambini sono rimasti al sicuro all’interno dell’edificio e che domani la scuola materna di Diacceto e le due sedi provvisorie di Pelago resteranno chiuse per la valutazione dei danni. Sul posto sono subito intervenuti i vigili urbani e i Vigili del Fuoco. I venti sul Monte Giovi avrebbero,infatti, raggiunto la velocità di 158 km/h; provocando la caduta di numerosi laterizi e alberature e locali distacchi dell’energia elettrica. L’annuncio della chiusura è stato dato dal MET su decisione dell’Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze a seguito delle forte raffiche di vento e dei temporali che hanno interessato l’area di Diacceto; nel comune di Pelago. Sul posto è indicata la viabilità alternativa da perseguire. Segnalati anche due alberi caduti tra Pelago e Tosi che hanno occupato metà della carreggiata.

Da alcuni lettori sono poi stati segnalati allagamenti in Via Mascagni nella località di Sieci nel Comune di Pontassieve. Sempre in località Sieci è stato avviato questa sera un intervento per il ripristino di un cavo della linea elettrica che questo pomeriggio era stato segnalato su Via Aretina come in fiamme. Il sottopasso di via dello Stracchino è stato questa sera riaperto alla circolazione dei veicoli.

In merito alle altre frazioni del Comune di Pontassieve sono state rilevate criticità nelle località di Santa Brigida e Acone per interruzioni dell’energia elettrica. Il Sindaco Monica Marini avvisa che Enel sta lavorando sul caso di Santa Brigida e che il problema dovrebbe essere risolto entro stasera. Per Acone, invece, la situazione è più complessa e dunque prima di domattina quasi sicuramente non sarà possibile risolvere il guasto.

L’ultima riunione della Protezione Civile  è stata svolta oggi intorno alle ore 12. E’ stato fatto il punto sulle criticità in atto e su quelle attese. È stato anche confermato il completo dispiegamento dei soggetti operativi sul territorio, l’attivazione dei Centri Operativi Provinciali e Comunali e l’attivazione del Volontariato oltre che degli uffici del Genio Civile della Regione. Oltre a questo, parallelamente, sono state svolte più riunioni di coordinamento operativo con la Protezione Civile nazionale e tra tutte le Regioni oggetto dell’allerta, tra cui la Toscana.

Crediti foto: Radio Sieve

Notizia in corso di aggiornamento…

Pubblicità
Condividi
Determinata, realista e ambiziosa. Amo il settore del giornalismo per il quale sto studiando all'Università di Scienze Politiche "Cesare Alfieri" di Firenze con ramo in "Studi in Comunicazione". Sono redattrice della rivista "Edera: La Cultura Cresce ovunque" mensile cartaceo per ragazzi ideato, realizzato e distribuito nelle edicole da un gruppo di ragazzi fiorentini. Sono anche responsabile stampa della squadra di calcio femminile Vigor CF, con sede a Rignano sull'Arno. Sono appassionata di fotografia ed il mio sogno nel cassetto è quello di lavorare un giorno in radio e/o in televisione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.