Pubblicità

“Si torna in scena” era la parola d’ordine della compagnia teatrale “I Rallentati”. E lo hanno fatto con una commedia brillante di Mario Marotta: “Ma icchè gli farò alle donne”, con la regia di Roberto Fiorelli. E lo hanno fatto nel migliore dei modi: sold-out/tutto esaurito per entrambe le serate e le persone/il pubblico è uscito dalla sala che ancora rideva, raccontandosi le esileranti scene viste.

La Compagnia, costituita da Adriano Fuligni nel 2013, composta da pensionati e non, quasi tutti principianti, nasce con l’intento di devolvere il ricavato delle serate in beneficenza. E l’incasso di queste serate e ci hanno assicurato che ce ne saranno altre a forte richiesta, andranno per gli anziani di Genova in difficoltà dal crollo del Ponte Morandi.

Come tutte le commedie di Marotta anche questa è ricca di comicità e vede come protagonista una semplice famiglia fiorentina che, per i casuali salvataggi compiuti da Ettore il capofamiglia, si ritrova al centro dell’attenzione della città. Ettore, da uomo qualunque soggiogato da una moglie dispotica, si ritrova ad essere oggetto di desiderio di donne vogliose. Fanno da cornice al tutto alcuni personaggi caratteristici, come l’amico “briaco”, una coppia di condomini “del sud”, una zitella con le “fregole” e addirittura un pazzo fuggito da San Salvi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità
Condividi

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.