Pubblicità

Londa è il secondo Comune in Toscana per la raccolta differenziata. Sono questi i dati recentemente diffusi da ANCI relativi alle percentuali di raccolta differenziata dell’anno 2017 dei comuni della Toscana e che vedono il piccolo Comune della Valdisieve con l’87,99% al secondo posto. Al Primo,invece, troviamo il Comune di Capannori in provincia di Lucca che raggiunge l’88,13%.

Grande la soddisfazione dell’Amministrazione Comunale Londese e di tutta la comunità che con grande attenzione si sono impegnate nella raccolta differenziata per riuscire nell’obiettivo di diminuire la quantità di rifiuti non differenziabili. Impegno iniziato già nel 2009 con il porta a porta e poi rafforzato dall’adesione alla Strategia Rifiuti Zero e dall’introduzione della tariffa puntuale.Percorso svolto anche  grazie al supporto di AER ed agli esperti e attivisti in associazioni ambientali e del mondo dei rifiuti.

Queste le dichiarazioni del Sindaco Aleandro Murras in merito al traguardo raggiunto:

“Sembrava un obiettivo irraggiungibile ma passo dopo passo, con la convinzione di operare una scelta giusta, i risultati sono arrivati. E’ stata una scelta impegnativa, perché le resistenze a cambiare abitudini ci sono sempre, così come ci sono ancora punti che dobbiamo migliorare e idee che vorremmo sviluppare anche a livello di area, in modo da mettere in pratica tutte le strategie necessarie per Ridurre, Riciclare e Riusare. Vogliamo ringraziare  tutti i cittadini, tutte le famiglie, tutte le attività economiche che in questo passaggio culturale hanno reinventato il loro modo di approcciarsi alla pattumiera, con la consapevolezza che i comportamenti virtuosi, seppure all’apparenza più faticosi, ripagano non tanto e non solo con sconti in tariffa ma in termini di difesa dell’ambiente e di sostenibilità, perché la Terra è una e noi abbiamo tutti il dovere di preservarla per i nostri figli, i figli dei nostri figli e le generazioni che verranno.”

Pubblicità
Condividi
Determinata, realista e ambiziosa. Amo il settore del giornalismo per il quale sto studiando all'Università di Scienze Politiche "Cesare Alfieri" di Firenze con ramo in "Studi in Comunicazione". Sono redattrice della rivista "Edera: La Cultura Cresce ovunque" mensile cartaceo per ragazzi ideato, realizzato e distribuito nelle edicole da un gruppo di ragazzi fiorentini. Sono anche responsabile stampa della squadra di calcio femminile Vigor CF, con sede a Rignano sull'Arno. Sono appassionata di fotografia ed il mio sogno nel cassetto è quello di lavorare un giorno in radio e/o in televisione.

1 COMMENTO

  1. Complimenti ai “cugini” londini.
    Si legge che questo successo viene da lontano, dal 2009 in poi, quando nel comune è iniziata la raccolta porta a porta.
    Pensate che nel mio comune ancora, a circa 10 anni di distanza, qualcuno la vede solo come un aumento dei costi.
    Il sindaco ha fatto una analisi corretta. All’inizio si deve lottare per far capire i vantaggi e a far cambiare abitudini alla popolazione. A Borgo sarà guerra dura… In questi giorni se ne vedono di tutti i colori, divani, grandi e piccoli elettrodomestici e qualsiasi altro tipo di monnezza sparpagliata ovunque.
    Forse è dovuto alla frenesia di liberarsi di roba tenuta in casa prima di veder sparire i cassonetti.
    A questi incivili, vorrei ricordare che c’è un servizio GRATUITO di raccolta a domicilio degli ingombranti e una STAZIONE ECOLOGICA perfettamente funzionante.
    A chi si ostina a lasciare il proprio sudicio nei posti più impensabili, fuorché nei posti dove dovrebbe, auguro soltanto di essere pizzicato prima o poi e che gliela facciamo pagare salata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.