Come scritto in sede di presentazione, sabato scorso 11 novembre 2017, nella Sala Consiliare del Comune di Dicomano, ha avuto luogo una bella pagina storico-culturale: la presentazione dell’ultimo libro di Fabrizio Scheggi, dedicato al “ Visconte di Ampinana ”, opera che ha avuto una gestazione di quasi due anni, poiché i fatti e gli episodi descritti sono avvenuti in un periodo medievale distante da noi oltre settecento anni, in un periodo dove Giotto e Dante Alighieri – e scusate se è poco – erano conterranei e contemporanei di Ser Giovanni di Buto, alias il “Visconte di Ampinana”.

Con il venire a conoscenza del vissuto del Visconte di Ampinana, notabile fra i più attivi in quel periodo, scopriamo luoghi, paesi (Dicomano in primis) con i loro mercati, la loro fisionomia architettonica, la vita quotidiana e quindi personaggi che hanno girato intorno al Visconte.

Un libro che scava nella nostra terra e scova momenti di vita vissuta, lontani nel tempo e nello spazio, ma in certi frangenti molto più vicini di quello che si creda.
Ci ha colpito le perifrasi di Scheggi quando ha detto nel suo intervento (applauditissimo): “il Visconte di Ampinana era contemporaneo di Giotto, e fra Vespignano e Ampinana la strada è corta, lo stesso Dante Alighieri andò in esilio a San Godenzo dove il nostro eroe aveva addentellati e interessi. Quindi – e siamo d’accordo con Scheggi – questi tre personaggi, che calpestavano la mugellana vallata (Dante è stato anche nascosto nel turrito castello di Santa Maria a Pulicciano), senza ombra di dubbio si conoscevano.

Davvero un bel libro storico, un altro tassello in quell’infinito mosaico storico del Mugello e territori attigui. Per dovere di cronaca, davanti ad un pubblico molto numeroso ed attento (diverse sono state le domande rivolte all’autore), ricordiamo l’intervento della coordinatrice della serata Serena Pinzani e l’altrettanto applaudito intervento del sindaco Stefano Passiatore. Davvero un bel pomeriggio in mezzo a tanti amici, compresi i dirigenti dell’Associazione “Dalle terre di Giotto e Dell’Angelico” e quindi soci, consiglieri e dirigenti di altre associazioni culturali del territorio (vedi il Comitato per i valori del Risorgimento Italiano e l’Associazione Cultuirale Accademia), che hanno impreziosito questa pagina cultura in quel di Dicomano.

L’autore del libro, lo scrittore Dott. Fabrizio Scheggi
La coordinatrice dell’evento, dott.ssa Serena Pinzani
L’intervento del sindaco di Dicomano Stefano Passiatore

 

Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

Commenta l'articolo, scrivi qui!