Il passaggio a livello a San Biagio
Pubblicità

Interventi illustrati nel corso di un’assemblea pubblica. Sarà realizzata una viabilità alternativa con sottopasso. Interventi illustrati in assemblea pubblica. Sala gremita all’assemblea pubblica che l’Amministrazione comunale di Dicomano ha organizzato di recente a Contea per parlare degli interventi infrastrutturali che sono previsti nella frazione.

In particolare, si tratta di interventi in ambito ferroviario rientranti nel’accordo siglato da Ministero dei Trasporti, Rfi, Anas, Regione Toscana ed enti locali. All’assemblea pubblica, insieme al sindaco Stefano Passiatore, erano presenti l’assessore regionale alle Infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, rappresentanti di Rfi e Anas, oltre che i sindaci di Rufina e Londa, Mauro Pinzani e Aleandro Murras.

La stazione di Contea

Alla stazione Fs di Contea, secondo quanto spiegato, saranno effettuati una serie di lavori di riqualificazione e ammodernamento, con la realizzazione del sottopasso che permetterà ai cittadini della zona di San Biagio di raggiungere direttamente l’area ferroviaria – un’opera attesa da tempo – e l’installazione di ascensori per l’abbattimento delle barriere architettoniche. E’ previsto, inoltre, il miglioramento dell’infrastrutturazione tecnologica per la riduzione dei tempi di percorrenza dei treni.

“Decisamente rilevante è l’intervento sulla Statale 67 con l’eliminazione del passaggio a livello in località San Biagio – spiega il sindaco Stefano Passiatore -, un intervento, che, crediamo, risolverà le criticità sia sul servizio ferroviario che sulla viabilità. Grazie all’attenzione della Regione e dell’ex Viceministro Riccardo Nencini, come pure della consigliera regionale Fiammetta Capirossi, Anas e RFI hanno accolto le nostre richieste – sottolinea con soddisfazione il sindaco Passiatore – e come da progetto preliminare che è stato illustrato, sarà realizzata una viabilità alternativa con un sottopasso”.

Altrettanto consistente è l’intervento di riqualificazione del ponte sulla SS 67 a Contea. Ad eseguirlo ancora Anas, con la gara d’appalto prevista entro luglio.

“Si tratta di interventi importanti per il comune di Dicomano e per l’intero territorio del Mugello – dichiara l’assessore alle Infrastrutture Della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli – che andranno a riqualificare e rendere più accessibile una stazione, ma anche e soprattutto a migliorare qualità della mobilità sia ferroviaria che stradale. Significativa la presenza di Rfi e Anas che danno conto del lavoro coordinato fra enti e aziende”.

Nel corso dell’assemblea pubblica il sindaco Stefano Passiatore ha ricordato come ulteriori, ingenti, investimenti sulle opere pubbliche siano previsti nel programma di fusione dei Comuni di Dicomano e San Godenzo:

“La fusione è un’occasione di crescita e di sviluppo, per migliorare la vita dei cittadini e la vivibilità del territorio, di questo siamo più che convinti e credo lo siano in molti, a Dicomano come a San Godenzo. Avere a disposizione risorse considerevoli come quelle che vengono stanziate con le fusioni – precisa – è una garanzia per i cittadini e il loro futuro. Potremo migliorare i servizi, realizzare interventi e opere pubbliche. Tra quelle che abbiamo previsto c’è il prolungamento della pista ciclabile verso Londa, la realizzazione del pacheggio a servizio dei pendolari nell’area adiacente alla stazione di Contea e altri interventi di riqualificazione”.

Pubblicità
Condividi
Direttore responsabile della testata giornalistica OK!Mugello.

2 Commenti

Commenta l'articolo, scrivi qui!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.