Home Dicomano

Dicomano

stemmadicomanoDicomano: un un punto d’incontro tra terre diverse. Tra Firenze, il Casentino, il Mugello e la Romagna. Da sempre le sue caratteristiche sono state particolarmente favorevoli allo sviluppo di insediamenti umani, con un’area pianeggiante posta alla confluenza tra le naturali vie di comunicazione come la Sieve e il Comano.

Le prime tracce certe risalgono al periodo etrusco. Quando il “castrum decumani”, un  complesso con ponti e torri, fu costruito dalla famiglia etrusca dei Patna. Le testimonianze  etrusche sono concentrate nell’area di Frascole; mentre in paese è stato allestito un museo archeologico.

 

Già a partire dall’Alto Medioevo, il borgo di Dicomano diviene uno dei centri di maggior prestigio commerciale e logistico. Ciò spiega l’interessamento da parte della vicina Repubblica Fiorentina, che esproprò i feudatari del luogo, ne distrusse i castelli (Belforte e del Pozzo). Da Dicomano, infatti, transitava il grano necessario per l’intero fabbisogno cittadino ed era quindi un possediemento fondamentale.

Negli anni successivi, la sua crescita fu legata alla funzione vicaria e ai commerci. Nel XV secolo, ad esempio, i suoi mercati garantirono una notevole attività di scambio, che permise a Dicomano una certa autonomia nell’ambito del contado fiorentino. Un periodo florido come  quello del granducato lorenese: quando l’apertura della nuova forlivese (1824 – 1859) portò notevoli benefici alla vita del borgo. Nel paese, tra il 1300 e il 1700, fu aperto un porto fluviale, dove veniva concentrato il legname da costruzioni e per i cantieri navali di Pisa e Livorno.

Il nucleo urbano del paese, distrutto dal terremoto del 1919 e dai disastri della guerra mondiale, è stato progressivamente ricostruito. Nel 1946, poi, l’architetto Leonardo Savioli, ha curato il progetto di ricostruzione postbellica. Chi visita Dicomano, può scegliere  d’inoltrarsi in montagna, in direzione San Godenzo, così come godere di un paesaggio collinare e pianeggiante percorrendo la Val di Sieve.

Il centro storico presenta eleganti palazzi , con loggiati intercomunicanti con archi su pilastri quadrangolari. I palazzi Dalle Pozze e Della Nave in Piazza Buonamici, dagli eleganti motivi sei-settecenteschi, testimoniano  le qualità urbane dell’architettura civile di Dicomano, che raggiunse momenti di elevato valore artistico, come nel caso dell’Oratorio di Sant’Onofrio. Da vedere anche la Pieve di San Martino (nella frazione di Corella) e il Convento di San Giovanni Battista a Sandetole.

Mappa della provincia di firenze
Altitudine: 162 metri slm
Superficie: 61 Km2
Abitanti: 5504 (aggiornato al 01/01/09)
Densità: 90,2 abitanti km2
Cap: 50062
Patrono: Sant’Onofrio
Festa: 12 giugno
mappa dicomano provincia
Sito istituzionale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.