Ancora un incidente all’incrocio tra Viale della Repubblica e Via Buozzi (che poi diventa via Carlo Romanelli) a Borgo San Lorenzo. Si è trattato, per fortuna, di uno scontro senza gravi conseguenze che ha coinvolto una bici e un’auto e che si è verificato ieri sera (sabato 7 ottobre). Secondo le prime ricostruzioni, infatti un ragazzo di 23 anni in bici ha urtato contro un’auto.

Sul posto sono intervenuti sia l’ambulanza del 118 sia il personale della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni del Mugello, distaccamento di Borgo. Il giovane è stato portato in codice giallo all’ospedale di Borgo San Lorenzo, dove è stato accolto al Pronto Soccorso.

Certo è che la zona non è nuova ad incidenti, e che gli incroci sono piuttosto pericolosi.

Condividi

3 Commenti

  1. Chiedo cortesemente alla redazione di OK Mugello che si faccia portavoce per interpellare il sindaco di borgo allo scopo di conoscere le eventuali azioni che il comune intende intraprendere. Troppi sono gli incidenti accaduti e tante le lamentele dei cittadini sulla pericolosità di questo incrocio, per continuare a far finta di niente. Grazie dello spazio concessomi. Luigi

  2. Occorre porre rimedio intervenendo sui sensi di marcia e sulle segnaletiche. Ad esempio, Invertire la marcia sul tratto dalla ex mutua a quella sottospecie di “rotatoria” ed obbligare chi va verso la stazione a passare dal semaforo in via Buozzi. Visto che sempre gli incidenti vengono causati da chi salta lo stop, a quel modo lo stop sparisce.
    Ma si sa, a scrivere son tutti buoni. Ma per favore non “aspettiamo il morto” per intervenire.

  3. Non e’ la prima volta che succede, quello e’ uno dei tanti stop che non vengono rispettati, a quanto pare e’ inutile tenere un semaforo lampeggiante, forse sarebbe meglio metterne uno serio che funzioni.
    Comunque anche lo stop che si trova nella via parallela non viene mai rispettato nonostante siano state rifatte strisce e segnaletica, la gente si fionda sulla carreggiata come se perdesse il posto.
    Come ha scritto Leonardo non aspettiamo il morto, forza sindaco e giunta troviamo una soluzione almeno per questo.

Commenta l'articolo, scrivi qui!