Il semaforo che sarà attivato nei prossimi giorni
Pubblicità

Nuovo incidente oggi (mercoledì 18 luglio) intorno alle 13:30 all’incrocio tra Viale della Repubblica e Via Buozzi (che arriva dalla frazioen Luco) a Borgo San Lorenzo. Si tratta di un incrocio ormai ‘famoso’ a Borgo, nel quale spesso sono avvenuti sinistri di questo tipo.

Per fortuna nello scontro di oggi (avvenuto intorno alle 13) non ci sono stati feriti gravi. Le tre persone coinvolte (di 57, 79 e 76 anni) sono state tutte dichiarate in cosice verde e due hanno rifiutato il trasporto al Pronto Soccorso. Sul posto Carabinieri, 118 e Polizia Municipale.

Sul posto è stato anche installato nelle scorse settimane un semaforo per regolare i flussi e le precedenze (nell’ambito di una più generale riorganizzazione del traffico nella zona). Semaforo che, spiegano dal Comune, sarà attivato (dopo tutti i collaudi del caso) nei prossimi giorni. Si spera quindi che quello di oggi possa essere l’ultimo incidente di questo tipo in questo tratto di strada.

Qui sotto il comunicato del Comune di Borgo, che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi in merito al collocamento e all’attivazione del semaforo:

Semafori per dare più sicurezza all’incrocio tra viale della Repubblica e la strada che porta a Luco.

La giunta di Borgo San Lorenzo ha dato cosi una risposta concreta alle richieste dei cittadini della zona. Un intervento che anticipa anche il nuovo assetto della viabilità che seguirà i lavori di realizzazione della nuova rotatoria all’altezza del caffè Mediceo
A breve saranno avviate le procedure per la sistemazione dell’attuale binocolo.

Al momento sono in corso le prove di funzionamento del semaforo. Nei prossimi giorni verrà completata la segnaletica orizzontale.

L’impianto è dotato di una centralina di comando e di sensori radar che consentiranno di rilevare le auto in transito così da ottimizzare i flussi di traffico e i tempi di attesa.

Lavori e miglioramenti hanno interessato anche il semaforo posto sul Viale della Resistenza all’intersezione con Via Buozzi e Via Curiel. Anche qui sono stati posizionati dei sensori radar, così da alleggerire il flusso di traffico verso l’ovonda.

 

Pubblicità
Condividi

Commenta l'articolo, scrivi qui!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.