Pubblicità

Scrive il sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, su Facebook:

60 anni di Settembre Giovanile. Da Don Raddi e Don Torracchi a Don Antonio e Don Luciano, un impegno costante di chi ha diretto il Centro Giovanile e dei tantissimi volontari che sono sempre la colonna portante di questa manifestazione. Uno spazio reale di aggregazione, nell’epoca dello spazio virtuale. Abbracci, sorrisi, sudore, voglia di fare squadra e di stare insieme nell’epoca dei like e dei solitari leoni da tastiera. Inclusione e partecipazione nell’epoca della paura del diverso. Grazie Settembre Giovanile, mi hai regalato da Sindaco e da genitore delle emozioni e delle sensazioni difficilmente ripetibili.

Pubblicità
Condividi

9 Commenti

  1. Vorrei conoscere l’imbecille che ha il coraggio di irridere e offendere un evento del genere. Si presenti pure…
    Un momento unico davvero nel suo genere. Bravi e grazie a tutta l’organizzazione

  2. Gentile lettore Paolo,
    ecco una delle frasi riportate nei commenti dopo la pubblicazione di un mio articolo sulla presentazione del “Settembre Giovanile”. Ognuno liberamente può trarre le sue deduzioni. Tante cordialità,Aldo Giovannini

    Gianlorenzo Biagini sarà un caso che il settembre giovanile e i preti mi siano sempte rimasti sui coglioni, sarà per questo che ora sono SNATTEZZATO da molto tempo????

  3. Grazie Sig. Aldo per la sua cortese risposta. Evidentemente mi ero perso la presenza di questo essere “acculturato” tra i vari commenti. Io nella mia ignoranza, non trovo altre parole,se non imbecille, per descrivere un soggetto che si permette di infamare un evento che riunisce tanti bambini e ragazzi…e anche meno ragazzi, tra sport divertimento e socializzazione. Un esempio da portare avanti, come pochi sfortunatamente se ne vedono. Si faccia un giro lì questo leone da tastiera, invece di affogare nella sua ignoranza.

  4. Preti o non preti,credenti o non credenti ce ne fossero di manifestazioni come questa, dove giocano,bravi e non bravi e vincono tutti! Cose che purtroppo non succedono nei vari sport. Prevale la voglia di stare insieme e divertirsi…

  5. E’ vero quello che scrive signor Cattivo, ma irridere e offendere una manifestazione non è da persone civili. Si immagina se qualcuno irride ed offende coloro, per esempio, che hanno ideato ed iniziato la Coppa della Liberazione o la Maratona del Mugello?
    Tante cordialità,
    Aldo Giovannini

  6. Prima di tutto inviterei i lettori a non considerare i denigratori “imbecilli” e vorrei porre l’attenzione su questa meravigliosa iniziative dei NOSTRI sacerdoti ,che anche quest’anno messo in piedi con una organizzazione perfetta , quindi grandi Don Antonio, Don Luciano e tutto lo staff e anche all’amico Aldo Giovannini che suo padre il mitico Amilcare hanno sempre fatto un reportage di questa e altre iniziative di Borgo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.