Elisa Marianini, artista e docente di storia
La dott.ssa Elisa Marianini, artista e docente di storia
Pubblicità

Partecipa anche il coro degli alunni delle scuole medie – A venti anni dalla morte del cantautore Fabrizio De André è stata pensata una serata di arte, cultura e musica al teatro Giotto di Borgo San Lorenzo per celebrare il cantautore attraverso un viaggio pittorico e  musicale nel suo universo poetico che prende avvio dalla mostra in corso di Elisa Marianini. 

La mostra “Volammo davvero in direzione ostinata e contraria” – patrocinata dell’Unione dei Comuni del Mugello – è stata inaugurata il 16 settembre 2018 presso l’atelier dell’artista in Loc. La Torre, Via Provinciale 14/h Scarperia e San Piero 50038 (FI) e verrà per l’occasione prorogata fino al 20 gennaio 2019, anziché terminare il giorno 11 gennaio 2019 come previsto, ventennale della morte del cantautore.

La locandina del concerto dedicato a Fabrizio Dè Andrè
La locandina del concerto dedicato a Fabrizio Dè Andrè

Nel corso della serata al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo (giovedì 17 gennaio 2019, ore 21:15)  saranno presentate le opere della mostra direttamente dalla pittrice e storica dell’arte Elisa Marianini, attraverso una breve spiegazione introduttiva e proiezione delle opere stesse intervallate dai vari brani musicali  di Fabrizio De Andrè dai quali traggono ispirazione.

I brani scelti saranno suonati e cantati da gruppi musicali formati da artisti provenienti dai diversi comuni del Mugello, con la collaborazione anche del coro delle classi terze B, F e G della Scuola Media di Borgo San Lorenzo.

Il concerto prevede la collaborazione in più canzoni fra gruppi e realtà musicali diverse, per rendere uniche e originali le varie performances, le quali prevedono varietà sia negli strumenti che nelle voci: dalla chitarra, al flauto traverso, dal violino al basso, suonati con una scenografia che include la proiezione delle opere pittoriche nel momento dell’esecuzione dei brani musicali ad esse riferite per suscitare un andirivieni di emozioni, voci, suoni,  attraverso la musica, l’arte e la cultura.

L’evento intende portare avanti un progetto attraverso diversi appuntamenti anche itineranti in teatro – di cui questo al Giotto sarà il primo appuntamento, in luoghi di cultura, nelle scuole, nella vita sociale per veicolare emozioni attraverso il pensiero di Fabrizio De André affinché anche le nuove generazioni possano farne tesoro e trarre ispirazione.

Sarà prevista una bigliettazione con posti numerati per coprire le spese e per offrire in beneficienza all’associazione Artemisia, che opera sul territorio, il ricavato della serata. L’evento è patrocinato anche dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus.

La prevendita dei biglietti con posti numerati si svolge presso l’Atelier Elisa Marianini” in Loc. La Torre, Scarperia e San Piero, sede della mostra, e presso “Glamour Casa della Lana” e in piazzale Curtatone  e Montanara (adiacente all’ufficio ACI),  a Borgo San Lorenzo.

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.