Pubblicità

Fino ad oggi ne hanno usufruito 326 bambini in pochi mesi – Da questa settimana entrano nel “Percorso Pediatrico” dell’Ospedale del Mugello anche i bambini fino a 12 anni di età. Il servizio, inaugurato lo scorso aprile, per i bambini fino agli 8 anni di età, è aperto dieci ore al giorno (dalle 9 alle 19), sette giorni su sette, per tutto l’anno.

E’ stato denominato “Percorso Pediatrico” ed è riservato ai codici bianchi e azzurri, quindi alle patologie a minore criticità, minore urgenza ed intensità clinica, i restanti codici di maggior gravità (rosso, giallo e verde) continuano ad essere gestiti in pronto soccorso dai medici e dagli infermieri della medicina d’urgenza in stretta collaborazione con lo specialista pediatra. Il percorso inizia in pronto soccorso, dove i piccoli pazienti sono accolti e valutati nell’area triage dal personale infermieristico, e può proseguire all’Ambulatorio Pediatrico quando è assegnato il codice bianco o azzurro. Prosegue invece la visita specialistica pediatrica in pronto soccorso per i codici verde, giallo e rosso.

Il nuovo servizio è stato realizzato dal reparto di pediatria e neonatologia diretto dalla dottoressa Rosalia Emidia Di Silvio, in stretta collaborazione con il pronto soccorso di cui è direttore il dottor Roberto Vannini, e la direzione infermieristica diretta dalla dottoressa Daniela Ammazzini.

Per il sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni: “In poco tempo il servizio si radica e si amplia, a beneficio della comunità del Mugello ed in particolare dei bambini e dei loro genitori. Il Percorso Pediatrico è nato davvero dal basso, da una esigenza reale, sentita che un gruppo di genitori ci aveva manifestato – continua -. Ce ne siamo fatti carico e grazie all’assessorato alla Sanità della Regione e l’Azienda USL Toscana centro in poco tempo il servizio è stato attivato. La sua estensione adesso fino ai bambini di 12 anni è certamente un fatto positivo per le famiglie e tutto il territorio”.

La dottoressa Di Silvio ha fatto sapere che in questi primi cinque mesi hanno usufruito di tale percorso 326 bambini; tutti inviati a domicilio tranne un solo bambino trattenuto in Osservazione Breve Pediatrica (OBI), obiettivo raggiunto grazie all’appropriata selezione dei bambini da parte degli infermieri di triage in pronto soccorso. La maggior concentrazione di piccoli pazienti si è verificata nei giorni prefestivi e festivi.

Rispetto allo stesso periodo del 2017 si è verificato un incremento dei codici azzurri e bianchi di bambini con età minore o uguale ad 8 anni di 111 bambini.

Le patologie dei bambini visitati nel “Percorso Pediatrico” sono state per il 38% patologie dell’apparato gastroenterico (ad esempio stomatiti, enteriti, gastroenteriti, stipsi), per il 18% patologie dell’ apparato respiratorio (come otiti, rinofaringiti, asma bronchiale), 14% traumi cranici minori, 9% febbre e convulsioni febbrili, 21 % patologie varie (ad esempio infezione delle vie urinarie, orticaria).
Daniela Ponticelli

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.