Pubblicità

Si allontana ancora, purtroppo, l’attuazione della raccolta Porta a Porta dei rifiuti nel comune di Borgo San Lorenzo. Se, infatti, da alcuni anni tale raccolta viene praticata come sperimentazione nella frazione di Ronta, nel capoluogo e nelle altre località è stata più volte rimandata.

Prima, ad esempio, era stato annunciato per i primi mesi del 2017 l’avvio della fase preparatoria e di ‘istruzione’ dei cittadini. Ma niente si è mosso nè visto.

Ora, grazie a un’interrogazione in Consiglio Comunale della Lista Civica Cambiamo Insieme (Luca Margheri) si scopre che la raccolta dovrebbe partire (genericamente) entro il 2018. Ma non è ancora dato sapere se e quali saranno le ripercussioni in bolletta per i cittadini.

In merito a tempi e costi, proprio in virtù dell’interrogazione, il comune di Borgo aveva girato le domande a Publiambiente. Ottenendo però solo queste risposte generiche.

Tutto questo è spiegato oggi (mercoledì 6 dicembre) in un articolo che il quotidiano La Nazione dedica alla questione sulla pagina del Mugello. Speriamo che presto arrivino delle informazioni più precise su tempi e costi.

Per ora sono state spiegate solo alcune modalità di raccolta (ovviamente simili a quanto già succede nella frazione di Ronta). Ossia organico due volte a settimana, indifferenziata e carta una.

Pubblicità
Condividi

Commenta l'articolo, scrivi qui!