Piazza Vittorio Veneto a Borgo San Lorenzo
Pubblicità

Il Comune ha bandito nuovamente la gara, dopo che la prima era andata deserta – La notizia di  questi giorni è riportata dal quotidiano La Nazione di oggi (venerdì 24 agosto) sulla pagina del Mugello. Come ormai molti sanno, infatti, la gara bandita dal Comune di Borgo San Lorenzo per la profonda ristrutturazione della viabilità e dei parcheggi nel centro storico (e conseguente gestione, tramite lo strumento del project financing) era andata deserta.

Una gara che prevedeva lavori per 1 milione di euro per un valore totale della concessione di 2,7 milioni (si legge sulla Nazione che il Comune avrebbe avuto diritto a 30% degli incassi derivanti dalla sosta a pagamento, e comunque a non meno di 70miloa euro annui).

Quindi dal Comune spiegano che è stato predisposto un nuovo progetto, con alcune migliorie, come tratti di pista ciclabile in Piazza Martiri della Libertà. E’ anche già stato emesso un nuovo bando, che scadrà alla metà di settembre.

Il porogetto, lo ricordiamo, riguarda Piazza Vittorio Veneto (con lo spostamento del capolinea degli autobus), Piazza Martiri della Libertà e Piazza Dante (con il tratto davanti al Comune che sarà pedonalizzato).

Vedremo se in settembre il progetto sarà più fortunato. E se troverà investitori che davvero ci credono.

Pubblicità
Condividi

2 Commenti

  1. Come fanno i cittadini di Bborgo a credere in questa amministrazione che non sa neppure amministrare i propri dipenfenti, messi sotto “capestro” della magistratura perché chi doveva controllare e stati incapace di fare dei provvedimenti disciplinari!!! E che dire del “cicala” che dava disposizioni o “comande” del lavoro da svolgere solo dopo le ore 8:10 quando l’ufficio tecnico si era messo (si fa per dire) a lavorare? Gli operai del cantiere entrano alle 6:00, spiegateci come fanno ad avere le “comande” urgenti se l’ufficio competente entra alle 8:01 due ore buttate via!! La magistratura doveva inquisire tutti dal Sindaco al capocantiere all’ufficio tecnico e al porta “comande” e non solo gli operai del cantiere che visto che nessuno li controllava e nessuno li riproverava se ne sono “approfittati”. Buon pomeriggio afoso.

  2. Non avrai mai le risposte che cerchi,la nostra amministrazione e il nostro primo cittadino rispondono solo quando sono certi della ragione… Anche io mi sono posto una domanda: Perché voler cambiare le piazze quando c’è un viale Giovanni XXIII che è tutta una buca? Un po’ per tutto il paese non esiste più una segnaletica orizzontale e le strisce pedonali ormai sono un ricordo? Per non parlare del binocolo,sempre in fase di sperimentazione….Possibile che certi personaggi non vedano certe cose? Intanto loro pensano alle piazze…. Chissà quali è quanti interessi ci sono dietro….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.