Venerdi 28 aprile 2000. Nella Pieve di Borgo San Lorenzo il maestro Mons. Domenico Bartolucci dirige una delle sue più grandi opere musicali “ La Tempesta sul Lago”, in occasione dell’Anno del Giubileo.
Pubblicità
Venerdi 28 aprile 2000. Gli applausi al Maestro borghigiano al termine dell’esecuzione della “Tempesta sul lago” una delle sue più maestose opere musicali.

Il Segretario Generale della Fondazione “Card. Domenico Bartolucci” dott. Alessandro Biciocchi di Roma e il Provveditore della Confraternita di Misericordia di Borgo San Lorenzo Umberto Banchi, ci portano gentilmente a conoscenza che il prossimo mercoledi 9 gennaio 2019, alle ore 16 precise, verrà ufficialmente benedetta e posta alla visione dei fedeli la sepoltura dove riposa il Cardinale Monsignor Domenico Bartolucci (Borgo San Lorenzo 1917 – Roma 2011), all’interno della Cappella della “Santa Croce” al cimitero della Confraternita di Misericordia di Borgo San Lorenzo.

Oltre ai componenti della “Fondazione” di Roma che porta il suo nome, saranno molto probabilmente presente anche il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firene, alcuni cantori della Cappella Sistina e naturalmente le autorità civili e religiose di Borgo San Lorenzo e tutti i fedeli che vorranno presenziare a questa cerimonia.

Venerdi 28 aprile 2000. Gli applausi al Maestro borghigiano al termine dell’esecuzione della “Tempesta sul lago” una delle sue più maestose opere musicali.

Bartolucci, com’è noto, a parte la sua carriera nel mondo acclesiastioco divenendo addirittura Cardinale, è stato direttore della Cappella Sistina, che ha portato in tutto il mondo, direttore dell’Accademia Santa Cecilia e il più grande compositore di musica sacra al mondo fra il primo e secondo ‘900. Ed infatti in questo ultimi anni, leggendo i programma di grandi concerti di ordine mondiale, eseguiti da prestigiosi gruppi coristici e complessi orchestrali d’Europa (dall’Italia all’Austria, dalla Germania alla Francia, dalla Spagna alla Svizzera, dal Belgio al Portogallo, dall’Inghilterra alla Svezia, ed altre nazioni, il nome di Domenico Bartolucci è accanto a Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann, Brahms, Haydn, Bach, Da Palestrina, Perosi ed altri grandi compositori, segno inequivocabile della grandezza del compositore mugellano.

Bartolucci ha avuto anche l’onore di dirigere la Corale Santa Cecilia 1909 di Borgo San Lorenzo. Di questo evento avremo di modo di scrivere ancora.

(Foto A.Giovannini)

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

2 Commenti

  1. Sarebbe anche l’occasione per chiarire la sua liquidazione da Direttore Perpetuo della Cappella Sistina sotto gli occhi distratti di papa Giampaolo II.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.