Un momento del concerto dei “ I The Sun”
Pubblicità

Nonostante il tempo incerto, si è aperta venerdì (30 agosto 2018) alla presenza di un pubblico davvero numeroso ed entusiasta, la 60° edizione del “Settembre Giovanile”, manifestazione ideata e voluta dai Padri Salesiani nel lontano 1958 (è intellettualmente onesto ricordare chi iniziò questo evento, al contrario di altri eventi sportivi di Borgo), per dare alle centinaia di ragazzi che in quei tempi frequentavano il mitico Oratorio in via del Pozzino, la possibilità di attivarsi nelle tante discipline sportive che più aggradavano loro.

La cronaca ci racconta che alle 18 don Luciano Marchetti, pievano di Borgo San Lorenzo attorniato dai diversi cappellani che nel tempo sono stati responsabili del Centro Giovanile del Mugello (don Giovanni, don Aldo, don Francesco, don Antonio, don Vittorio, don Matteo, ancora un altro don Francesco, etc,etc), ha celebrato la Santa Messa davanti a moltissimi giovani con i loro genitori. Tra le autorità amministrative abbiamo notato i sindaci di Borgo San Lorenzo e Firenzuola (abbiamo scoperto che Claudio Scarpelli sindaco di Firenzuola è stato ex allievo), assessori, consiglieri comunali e personalità civili, militari e tanti altri.

Dopo la funzione religiosa, con i banchi gastronomici presi d’assalto, e la presentazione delle squadre partecipanti, ha avuto luogo l’atteso concerto del gruppo “The Sun”. Per una breve biografia i “The Sun” sono una rock band italiana, evoluzione artistica dei vicentini Sun Eats Hours, formatasi nel 1997, che era stata supporter di band internazionali come The Cure, The Offspring, Misfits, Muse, Ok Go, NOFX, Ska P, Afi, Pennywise, The Vandals e, più di recente, dei Deep Purple.

Nel 2008, i membri della band sperimentano a vari livelli una profonda crisi esistenziale. In particolare il leader Lorenzi vive una decisiva fase di cambiamento personale che lo porta a riscoprire il Cristianesimo, la fede, cammino successivamente condiviso anche dagli altri membri del gruppo. È così che poi, insieme, decidono iniziare a scrivere in italiano cantando i valori di una vita riscoperta in pienezza e di cambiare il nome della band in The Sun, perché ora si sentono guidati da un Sole che illumina il cuore.

Nel grandissimo spazio del Centro Giovanile non c’era uno più un minimo di spazio, ora saranno quindici giorni di sport, di aggregazioni, di stare insieme, da vivere con gioia in mezzo a tanti ragazzini e ragazzine, giovani e meno giovani, genitori e nonni. Evviva i preti che hanno istituito il Settembre Giovanile e che hanno battezzato migliaia di bambini.

Un momento della cerimonia religiosa dell’apertura dei “Settembre Giovanile”
Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.