Pubblicità

Ha creato molto clamore e un’accesa discussione la notizia, pubblicata nei giorni scorsi da OK!Mugello, della nuova serie di furti in abitazione che ha colpito il Mugello, prima nella zona di Vicchio, poi nei paesi di Ronta e Luco (solo per fare alcuni esempi).

E tra i lettori in molti hanno puntato il dito contro la presenza a Borgo San Lorenzo delle ‘giostre’, evidenziando una coincidenza tra la loro presenza e la recrudescenza dei furti.

Per un giornale, però, non è possibile puntare il dito basandosi sul sentito dire e sulle coincidenze. D’altra parte non sarebbe neanche giusto, né possibile, ignorare in maniera così plateale il sentimento comune delle persone, in nome di un’informazione ‘ufficiale’ (che rischierebbe di apparire distante dai cittadini e dai loro problemi).

Per questo abbiamo deciso di interrogare le nostre fonti (che ci chiedono di rimanere riservate) per capire quanto di fondato ci sia nella sensazione comune. Assumendoci, lo chiariamo subito, un compito ‘ingrato’.

Le indagini, ci spiega chi per vari motivi è in contatto con le autorità, procedono in tutte le direzioni e non sarebbe possibile, al momento, privilegiare una pista piuttosto che un’altra. Ci sono però alcuni punti fermi, che ci preme sottolineare:

  • Non serve a nessuno fomentare un clima di odio che rischia anzi di tradursi in istigazione a compiere reati o azioni contrarie alla legge. Quindi, se possibile, diamoci tutti una ‘calmata’
  • I furti, secondo chi ha seguito da vicino il lavoro delle autorità, sarebbero troppi e troppo dispersi per essere riconducibili a una sola mano o a una sola banda

Per questi motivi la nostra fonte ha invitato OK!Mugello a ricordare ai lettori l’opportunità di lasciare le indagini alle autorità competenti e di evitare processi di piazza.

E questo, unito a un atteggiamento di ‘cittadinanza attiva per la quale i cittadini si fanno occhi e orecchie delle forze dell’ordine, può essere davvero una strada da percorrere…

La redazione di OK!Mugello

 

Pubblicità
Condividi

2 Commenti

  1. mha..mi pare dimolto strano che siano i giostrai..mica per nulla ma questo gli escano di casa dieci minuti e nel frattempo gli entrano in casa..mha..
    nno sara’ che le’ gente che la c’ha interese a dare colpa a i giostrai e poi la va a fare i furti?non sara’ che l’aspettano l arrivo delle giostre apposta per andare a rubare perche sanno’ che pigliano i sospetti loro??

  2. A parte il fatto che accusare a prescindere mi sembra proprio da infami… questi “giostrai” come li chiamate voi altro non sono che persone che lavorano! Come tutti noi…e quindi tutti allora potremmo essere quelli che vanno a rubare…o che discorsi sono! Anzi io gli ringrazio che sono lì e fanno passare qualche ora di divertimento ai nostri bambini e ragazzi…ce ne fossero! Perché se aspettiamo il comune che organizzi qualcosa per i nostri bambini….bonaaaa.

Commenta l'articolo, scrivi qui!