Foto_Gabriele_Landi

Foto_Gabriele_LandiEccezionale risultato per un giovane ragazzo borghigiano che ha ricevuto un importante premio nella produzione del miele. Si tratta di Gabriele Landi, ragazzo ventinovenne di Luco di Mugello, appassionato di apicoltura, il quale conduce una piccola azienda, appunto l’“Apicoltura Gabriele Landi”.

E’ riuscito ad ottenere due straordinari piazzamenti al “Concorso Mieli Toscana”: 1° posto per il miele di acacia e 10° posto per la categoria millefiori. Il concorso citato, giunto alla sua 26° edizione, è stato organizzato dall’Arpat (Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani) ed è ormai un consueto appuntamento annuale che si svolge all’interno della Biblioteca Canova dell’Isolotto a Firenze, con convegno e premiazioni dei vincitori per le varie categorie in gara.

Libri sul Mugello

Nell’ultima edizione, che ha visto trionfare Gabriele Landi, sono stati esaminati e giudicati 146 campioni di miele, suddivisi in cinque differenti categorie: miele di acacia (35 campioni), miele di castagno (21 campioni), miele millefiori (52 campioni), miele di melata (15 campioni) e miele monoflora vari (23 campioni).

 

Lo splendido risultato raggiunto dall’apicoltore mugellano conferma, quindi, che la zona del Mugello è molto votata per la produzione mielistica e soprattutto mette in evidenza la bravura di Gabriele Landi, il quale senza dubbio si farà strada con successo nell’ambito dell’apicoltura. In conclusione, un breve cenno sull’annata relativa al miele nelle nostre zone: ottimi risultati per quanto concerne la produzione di miele di acacia; annata negativa, invece, per il miele di castagno a causa della diffusione dell’ormai noto “cinipide galligeno”, acerrimo nemico degli apicoltori mugellani.
SAVERIO NEPI

 

Premiazione_Gabriele_Landi

Nelle foto: Gabriele Landi (in alto) e un momento della premiazione (qui sopra).

Pubblicità