Pubblicità

A Luco di Mugello un gruppo di persone e di giovani si è organizzato volontariamente per il controllo di vicinato. L’idea, ci racconta uno di loro, è nata dopo una cena in compagnia e parlando dei recenti episodi di furto avvenuti nella frazione. Ad oggi, così, sono circa una ventina le persone che stanno discretamente ‘sorvegliando’ il paese. Girovangando con le proprie auto, osservando se vi siano auto o furgoni “sospetti” (o comunque non conosciuti) e per verificare le loro intenzioni. I membri del gruppo si sarebbero, secondo quanto ci riferiscono, in qualche modo divisi le zone e anche organizzati con gli orari, in modo da garantire una presenza (quasi) costante.

Luco è un paese abbastanza piccolo, dove tutti si conoscono e non dovrebbe quindi essere difficile capire se ci sono estranei. L’intenzione, al momento, sarebbe quella di controllare il paese per il tempo necessario a far desistere e i pendolari del furto (che purtroppo hanno segnato vari colpi nelle ultime settimane).

Secondo quanto ci raccontano alcuni di loro (che ci hanno chiesto di restare anonimi) non hanno ne pettorine, tantomeno fanno proselitismo di altri volontari. E nel caso di individuazione persone o mezzi sospetti, spiegano di aver intenzione di intervenire in nessun modo, ma di voler allertare subito le autorità.

Pubblicità
Condividi
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

3 Commenti

  1. So che mi si scatenerà un temporale contro.
    Potete chiamarle come vi pare, passeggiate per la sicurezza, controllo di vicinato, amici che passeggiano.
    Ronde, si chiamano ronde.
    Il controllo del territorio è un compito che spetta alle forze dell’ordine, sempre e comunque. Forze dell’ordine che sono formate allo scopo.
    Bisogna incavolarsi perché le forze dell’ordine son ridotte al lumicino, se ormai stanno più tempo in ufficio che a pattugliare le strade. Bisogna arrabbiarsi se non se ne vedono più a giro.
    Ma no, non ci si può sostituire alle forze dell’ordine.
    Chi li autorizza a decidere quale comportamento è degno di segnalazione e quale no?
    E poi che fanno, una volta segnalato, rimangono a pedinare il sospetto finché non arrivano i carabinieri?
    Mah.
    Lasciatelo fare a chi lo deve fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.