Associazioni di Volontariato,  Combattentistiche e d’Arma con i loro Labari  all’interno della Pieve durante la Santa Messa celebrata da don Luciano Marchetti
Pubblicità

Mercoledi scorso 21 novembre 2018 in occasione della commemorazione della “Virgo Fidelis” patrona dell’Arma dei Carabinieri, nonché la celebrazione della “Giornata dell’Orfano” e il 77° Anniversario dell’eroica battaglia di Culqualber, si è svolta nella Pieve di Borgo San Lorenzo una solenne cerimonia, a cura della Compagnia dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo, al comando del Maggiore Michele Arturo, con la Santa Messa officiata dal pievano don Luciano Marchetti, coadiuvato dal cappellano don Matteo Perini.

Alla presenza di tutti i comandanti Marescialli e molto graduati delle locali Stazioni dei Carabinieri del Mugello e Alto Mugello (Borgo San Lorenzo, Barberino, Scarperia, Vaglia, San Piero a Sieve, Dicomano, Vicchio, Ronta, Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio), di alcuni Sindaci, vice Sindaci ed Assessori del territorio, la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco, con il nuovo responsabile del Distaccamento Daniele Ciappi (a cui diamo il nostro benvenuto), la Guardia di Finanza, la Croce Rossa, diverse associazioni Combattentistiche e d’Arma di tutto il Mugello (Carabinieri in congedo, Compagnia del SS. Crocifisso, Gruppi Alpini del Mugello, Croce Rossa), Associazioni di Volontariato, (Confraternita di Misericordia, Centro Radio Soccorso, Gruppo Unitalsi, Gruppo Donatori di Sangue Fratres, la Protezione Civile, l’Anpi), con il concorso di molti fedeli e di tanti amici dei Carabinieri.

La Santa Messa, come sopra scritto, è stata officiata dal Pievano don Luciano Marchetti, il quale nell’omelia ha messo in rilievo la fedeltà e il “servizio” dell’Arma verso i cittadini, ma più che altro ha ricordato fra la commozione di tutta l’assemblea, il sacrificio del Vice Brigadiere Emanuele Reali di 34 anni, il qualche alcuni giorni orsono a Caserta nel tentativo di arrestare un malvivente fu investito da un treno perdendo la vita, al servizio della legge e della legalità lasciando nel dolore e nella disperazione la moglie e due piccoli figli; un eroe. Don Luciano ha avuto delle parole bellissime, profonde, senza girarsi troppo nel politicamente corretto, che hanno colpito tutta l’assemblea, poiché aggiungiamo noi, ci si ricorda sempre e lo si amplifica se ci sono stati atti non consoni da qualche rappresentante dell’arma, mentre ci si dimenticata di coloro che hanno offerto la vita per la nostra libertà, la nostra sicurezza  e il vivere civile.

Dopo la lettura della Preghiera della Virgo Fidelis, il Maggiore Michele Arturo, comandante la Compagnia dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo  ha voluto ringraziare sentitamente il parroco borghigiano per la sua toccante omelia, le rappresentanze presenti, le associazioni di Volontariato, Combattenstiche e d’Arma e tutti i presenti, l’alto ufficiale ha poi ricordato la storica ed eroica pagina di guerra che vide in prima fila i Carabinieri nel 77° anniversario della “Battaglia di Culqualber” nel 1941 (medaglia d’oro alla bandiera), ottenendo la medaglia d’oro al valore, quindi gli orfani dei tanti Carabinieri e non per ultimo i caduti di Nassiriya.

Al termine della cerimonia religiosa la Prof. Marilisa Cantini, all’organo, ha mirabilmente diretto il “Semplicemente Coro” parrocchiale che ha eseguito in maniera perfetta l’Inno della “Virgo Fidelis” per la grande soddisfazione di tutti i militi dell’Arma presenti nella chiesa borghigiana. Dopo la cerimonia religiosa tutti gli ospiti si sono ritrovati  nei locali della Compagnia dei Carabinieri per un brindisi finale. 

Autorità civili e militari durante la cerimonia.
L’intervento del Maggiore Michele Arturo comandante la Compagnia dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo.
Foto ricordo dopo la cerimonia religiosa
Al centro il Maggiore Michele Arturo riceve gli ospiti all’interno della Compagnia per un brindisi unitario.
Anche OK!Mugello rende onore al coraggio dell’eroico Brigadiere Emanuele Reali, tragicamente scomparso a Caserta lo scorso 7 novembre 2018. (Foto Caserta News)

(fotocronaca di A.Giovannini)

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

4 Commenti

  1. Grazie, Aldo. Il racconto della cerimonia è stato particolarmente curato e non hai tralasciato nessun dettaglio. Attento nel riportare i fatti, sensibile nei commenti, come un peefetto giornalista deve essere.
    Grazie
    Marilisa

  2. Un doveroso grazie a chi si adopra per la sicurezza comune ,aggiungendo al dovere la vocazione ,cosa ha sempre ha contraddistinto l’Arma .
    ESEMPI
    Da quanto peculiarmente riportato si sente la vicinanza dei cittadini .
    Una bella giornata.
    Avanti insieme
    Natalino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.