Roberta (violino) e Sabrina Landi Malavolti ( clarino) durante la loro esibizione all’Ospedale di Borgo San Lorenzo.  
Pubblicità

Come abbiamo scritto in un precedente articolo, le  iniziative musicali denominate “Musica in Ospedale” a cura della Città Metropolitana  con alcuni concerti ad ingresso libero aperto ai degenti e alla cittadinanza, organizzati  dalla A.Gi.mus, con il patrocinio  della Regione Toscana, della Città Metropolitana  di Firenze, del Comune di Firenze e  dall’Azienda Usl di Toscana Centro, sono già iniziati anche sul nostro territorio mugellano.

Infatti il primo concerto si è svolto lo scorso giovedi 18 ottobre 2018, presso l’Ospedale di Borgo San Lorenzo con inizio alle ore 11 precise, con il “Duo Parsifal “ composto da Sabrina Landi Malavolti (clarino) e Roberta Landi Malavolti (violino) in collaborazione con Camerata dè Bardi & Music Vallay, si sono esibite in “Pure Follie Musicali” eseguendo musiche di Mozart, Verdi, Mazas e Campagnoli.

La prima parte ha avuto luogo nella sala d’aspetto del reparto Analisi, quindi all’ingresso principale e successivamente al primo e al terzo piano dell’Ospedale. Come sempre Roberta e Sabrina sono state bravissime e le persone, sia il personale che i pazienti, hanno accolto con favore queste brevi parentesi musicali. Il prossimo concerto avrà luogo, sempre all’ospedale di Borgo San Lorenzo, giovedi 15 dicembre 2018 denominato “ Natale in Musica”.

Ma di questo secondo evento musicale  avremo modo e tempo di riparlarne.

 

(Foto A. Giovannini)

Pubblicità
Condividi
Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.