Pubblicità

Ieri era stato deciso di accordare loro un acconto di 2mila euro. Lieto fine, per fortuna, per la vicenda che oggi ha tenuto con il fiato sospeso i lavoratori del cantiere autostradale del Cornocchio (Barberino di Mugello), con i due operai che sono saliti in cima ad una gru per protestare contro una situazione che li vede in arretrato con la riscossione di svariate mensilità da parte della ditta ‘G Costruzioni’ (sub appaltatori di Pavimental per i lavori commissionati da Autostrade).

Dalla Cgil spiegano infatti che i lavoratori sono stati convinti a scendere dai Carabinieri, che hanno parlato loro a lungo, e che poi sono stati ricevuti dal sindaco di Barberino di Mugello, Giampiero Mongatti. Intanto ieri era stato già deciso (ma loro ancora non lo sapevano) di accordare loro un acconto di 2mila euro e dalla Cgil annunciano che sarà chiesta l’attivazione di un tavolo presso la Prefettura di Firenze, con appaltatore e committente.

Pubblicità
Condividi

1 COMMENTO

  1. […] Nuovo incontro l’8 giugno per i dettagli. Notizia flash – Ci sono buone notizie per la vicenda degli operai della ditta G Costruzioni, impegnati nei cantieri della terza corsia autostradale (che nei giorni scorsi salirono su una gru per protesta in quanto in arretrato con la riscossione degli stipendi, clicca qui per l’articolo di OK!Mugello). […]

Commenta l'articolo, scrivi qui!