Una foto di scena, con Fiona May e Luisa Cattaneo
Pubblicità

Il primo spettacolo del 2019 – E’ con la coproduzione del Teatrodante Carlo Monni e Todi Festival che il teatro Corsini di Barberino ha inaugurato il 2019 con la campionessa di salto in lungo Fiona May e l’attrice fiorentina Luisa Cattaneo.

Fiona May al debutto in teatro e Luisa Cattaneo sono eccezionali e corrono davvero per tutta l’ora della durata di uno spettacolo “faticoso”, per le attrici che su di un tapis-roulant percorrono qualche chilometro e per il pubblico che riesce a percepirne anche il respiro immedesimandosi nelle due donne che si allenano per la “Maratona di New York”.

Massimiliano Miniati con Fiona May

Due caratteri agli opposti, la forza estrema di una, e la voglia di arrendersi dell’altra, in un’occasione per parlare della mancanza di volontà dei maschi che certi sport preferiscono guardarli in tv, di come sono diventate amiche avendo baciato lo stesso uomo, una dopo mezzora dell’altra, per parlare di Dio.

Nonostante il testo sia lontano dall’essere eccezionale, lo spettacolo regge grazie agli unici due personaggi in scena, la straordinaria Luisa Cattaneo che già aveva dato prova di enorme intensità in alcuni spettacoli di Stefano Massini tra i quali il bellissimo “7 minuti” con Ottavia Piccolo, che interpreta la donna più debole, quella che dopo 58 secondi di corsa già domanda quanto tempo è passato.

Massimiliano MIniati con Luisa Cattaneo

Accanto a Luisa una sorprendente Fiona May, penalizzata forse dal fatto che, conoscendo il suo passato atletico, il pubblico finisce per pensare che per lei correre un’ora, sia la cosa più naturale e semplice del mondo, che ha recitato in modo impeccabile nonostante l’italiano non sia la sua lingua madre, ma anche questo fa parte di un personaggio che dopo l’abbandono della carriera sportiva è entrata nel mondo dello spettacolo partecipando e vincendo la trasmissione di Rai 1, Ballando con le stelle e diventando anche protagonista della fiction “Butta la luna” tratta da un best seller di Maria Venturi.

Le due donne continuano a correre nonostante la milza rischi di schiantare, poi Luisa comincia a chiedersi dove ha messo le chiavi dell’auto, quel mezzo che percorreva una strada dritta prima di affrontare una pericolosissima curva.

Fiona abbandona la strada, da quel momento l’altra dovrà correre da sola, e continuare a correre, a correre, a correre verso….

La locandina
Pubblicità
Condividi
Attore e scrittore. Cura la rubrica di cultura e spettacoli per il settimanale Il Galletto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.