Pubblicità

Si parlò si riti satanici. Notizia flash – Sono state identificate le ossa trovate nel 2006 lungo l’autostrada A1, nei pressi di Barberino di Mugello. Appartengono a Imane Laloua (donna marocchina residente a Prato e scomparsa nel 2003 all’età di 32 anni.

IL riconoscimento è stato possibile grazie agli esami genetici, rimane ora da capire chi abbia ucciso la donna (e perché) gettandone poi i resti (in un sacco) lungo l’autostrada. Resti che vennero trovati da un camionista.

Oltre alle ossa venne trovato anche materiale organico della donna, che agli inquiorenti si presentò ‘saponificato’. La donna, nel frattempo, era stata cercata anche dalla trasmissione ‘Chi l’ha visto’.

Per ora su tutto rimane il mistero, anche se a suo tempo si ipotizzò il coinvolgimento di sette sataniche.

La notizia è riportata oggi (mercoledì 7 novembre) dal quotidiano La Nazione.

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.